Ultimo aggiornamento in data 20/04/2020

Decreto Liquidità

Decreto Legge Liquidità n. 23 dell’8 aprile 2020 - Misure a sostegno PMI, lavoratori autonomi e professionisti


Introduzione

Il Decreto Legge Liquidità n. 23 dell’8 aprile 2020 ha aumentato le opportunità di utilizzo delle garanzie concesse dallo Stato ed ha introdotto nuove misure per sostenere la continuità aziendale favorendo l’accesso al credito di imprese, lavoratori autonomi e professionisti.

Finanziamenti garantiti dal Fondo di Garanzia

Sono previste tre opzioni di finanziamento con un orizzonte temporale massimo di 72 mesi, disponibili in funzione delle caratteristiche e delle dimensioni aziendali:

1. Finanziamento fino a 25.000 euro per PMI e persone fisiche che esercitano attività d’impresa, arti o professioni con garanzia del 100% del Fondo Centrale per le PMI;

2. Finanziamento fino a 800.000 euro per PMI con garanzia del 90% del Fondo Centrale per le PMI ed eventuale ulteriore garanzia del 10% di un Confidi in modo da ottenere una copertura totale del 100% del finanziamento;

3. Finanziamento fino a 5 milioni di euro per PMI con garanzia del 90% del Fondo Centrale per le PMI.

 


Finanziamento fino a 25.000 euro

Rivolto alle PMI e persone fisiche esercenti attività d’impresa, arti e professioni la cui attività sia stata danneggiata dall'emergenza sanitaria.

- Durata massima 72 mesi di cui preammortamento 24 mesi

- L’importo finanziato non può essere in nessun caso superiore a 25.000 euro e deve essere pari al massimo al 25% dei ricavi come risultante dall'ultimo bilancio depositato o dall'ultima dichiarazione fiscale alla data di presentazione della richiesta al Fondo di Garanzia, ovvero, per i soggetti costituiti dal 01/01/2019 da altra idonea documentazione, anche mediante autocertificazione ai sensi del DPR 445/2000. 

- Tasso Fisso proposta ad oggi: 1,20% (Taeg 1,27)

- Clicca qui e scarica DOCUMENTO DI ESEMPIO rate e riepilogo breve condizioni

- Per tutte le condizioni fare riferimento al foglio informativo pubblicato in trasparenza. 

 

Come richiedere il finanziamento

> Clicca qui per compilare il form di richiesta on-line <

 

In seguito alla compilazione della richiesta on-line è necessario predisporre in ogni sua parte la seguente documentazione, sottoscriverla ed inviarla a mezzo PEC all'indirizzo bcc_fano_crediti@legalmail.it, indicando nell'oggetto: FINANZIAMENTO DECRETO LIQUIDITÀ GARANTITO MCC 100% (D.L. 23/2020).

 

1. Allegato 4 Bis (modulo in PDF) (modulo in WORD compilabile) (istruzioni);
2. Modulo di Richiesta finanziamento (modulo in PDF) (modulo in WORD compilabile;
3. Copia del documento di identità / Codice fiscale del legale rappresentante;
4. Bilancio 2018 depositato (per società di capitali);
5. Dichiarazione fiscale dell’impresa 2019 (redditi 2018) (per società di persone e ditte individuali);
6. Copia dell’attribuzione partita IVA (solo per professionisti).

 

Solo se la tua impresa è stata costituita nel corso dell’anno 2019:

1. Allegato 4 Bis (modulo in PDF) (modulo in WORD compilabile) (istruzioni);
2. Modulo di Richiesta finanziamento (modulo in PDF) (modulo in WORD compilabile;
3. Dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà (scarica il modulo);
4. Copia del documento di identità / Codice fiscale del Legale rappresentante;
5. Bilancio 2019 firmato dal legale rappresentante (Il bilancio potrà essere anche in versione provvisoria se non disponibile quello ufficiale).
6. Copia dell’attribuzione partita IVA (solo per professionisti).


Finanziamento fino a 800.000 euro

I finanziamenti fino a 800.000 euro sono garantiti fino al 90% dal Fondo Centrale di Garanzia, estendibile al 100% con intervento di un Confidi.

- Durata massima di 72 mesi

- Importo non superiore al 25% dei ricavi 2019

 

A breve saranno disponibili maggiori istruzioni su modulistica e modalità di richiesta ed accesso al Fondo Centrale di Garanzia.


Finanziamento fino a 5 milioni di euro

I finanziamenti fino a 5.000.000 euro sono garantiti fino al 90% dal Fondo Centrale di Garanzia,

Durata massima di 72 mesi

- Importo non superiore a uno dei tre seguenti parametri, alternativi tra loro:
   1. Il 25% del fatturato 2019
   2. Il doppio della spesa salariale annua (inclusi oneri sociali e costo del personale che lavora nel sito dell'impresa ma che figura formalmente nel libro paga dei subcontraenti) per il 2019 o per l'ultimo anno disponibile
   3. Il fabbisogno per costi del capitale di esercizio e per costi di investimento nei successivi 18 mesi, nel caso di piccole e medie imprese, e nei successivi 12 mesi, nel caso di imprese con numero di dipendenti inferiori a 500. In questo caso è necessario presentare una apposita autocertificazione che attesti questo fabbisogno.

 

A breve saranno disponibili maggiori istruzioni su modulistica e modalità di richiesta ed accesso al Fondo Centrale di Garanzia. 

 


Garanzia in caso di finanziamenti già in essere

Puoi chiedere un nuovo finanziamento con credito aggiuntivo, pari ad almeno il 10% dell’accordato in essere, attraverso la rinegoziazione e il consolidamento del debito.

Il finanziamento in essere dovrà essere estinto.

In questo caso la garanzia dello Stato sarà pari all’80%.


aq_block_21


noi ci siamo

Apri chat
Serve aiuto? Apri chat su Whatsapp
Ciao, sono Valentina, come posso aiutarti?